Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Il Capolavoro

ferrieriteatro

regia Francesco Ferrieri

anno 2020

attori Francesco Ferrieri

scheda artistica
Scrittura originale ispirata a “Il capolavoro sconosciuto” di Honorè de Balzac, a cura di Francesco Ferrieri Lo spettacolo “Il Capolavoro” trae ispirazione da “il capolavoro sconosciuto”, racconto di Honoré de Balzac che ha destato l’interesse di molti artisti e intellettuali, da Cézanne a Picasso, da Henry James a Rilke, da Benedetto Croce a Italo Calvino, a Karl Marx. Lo spettacolo è anche ispirato e arricchito dalla filosofia di James Hillman. Nella costruzione dello spettacolo ho voluto lavorare su vari ambiti di racconto: un ambito narrativo, uno di dialogo aperto col pubblico, “cabarettistico”, e uno che entra in scena con la recitazione diretta dei quattro personaggi, giocando ad ispessire il silenzio. Lo spettacolo è brillante, ha degli slanci divertenti e un intermezzo allegro: la merenda. Al centro del racconto è l’ambizione di possedere l’ispirazione creativa, il fuoco e le potenze rifesse, che stravolgono le proprietà umane. Quello che mi interessa approfondire è la foga di possedere il mistero, recitandolo a sé stessi come una ritualità automatica. “Conosciamo tutti la zona di mezzo, dove i sogni nutrono i nostri pensieri, dove i nostri pensieri illuminano i nostri sogni. In noi, il carattere notturno e il carattere diurno si uniscono, si mescolano, si animano a vicenda.” (Bachelard) Presente in scena una struttura mobile in legno, ideata e realizzata dall'artista Marco Casolino. Le musiche e i suoni di scena sono composti da Daniele Casolino.

Visualizza la scheda completa su SONAR