Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Padre Nostro

The International Theatre

regia Tomaso Thellung

anno 2020

attori Alfredo Angelici, Valeria Iacampo, Dimitri D'Urbano

scheda artistica
“Penso che scandalizzare sia un diritto, essere scandalizzati un piacere”. Lo disse Pasolini durante la sua ultima intervista. Pier Paolo Pasolini. Critico, giornalista, profetico, libero, lucido antropologo, incompleto, disincantato, arrabbiato, colpevole, enigmatico, vivo, amaro, provocatore e uomo libero. In una parola “scandaloso”. “Padre nostro”, nasce dal desiderio di far risaltare alcuni aspe= di grande poesia e cultura di Pasolini ma che spesso sono i meno conosciuti perché scomodi e “scandalosi” per la schiettezza con cui vennero esplicitati e perché indovinavano i giorni d’oggi con troppo anticipo per essere compresi. Non abbiamo lavorato ad uno spettacolo basato solo sui testi teatrali del poeta e non abbiamo insistito sulla vita intensa e burrascosa e sulla scandalosa morte dell’artista. Abbiamo raccolto e studiato una infinità di materiali che sono senza dubbio profetici e vicini alla nostra quotidianità. Montagne di interviste, valanghe di poesie. E poi documentari, film, romanzi. Più ci inoltravamo nell’universo di Pier Paolo Pasolini, e più ci appariva illuminante. Con lo spettacolo docu-teatrale - “Padre nostro” - vogliamo portare lo spettatore a provare la stessa sensazione di appagamento. Come quando si studia qualcosa che ci appassiona e ci fornisce delle risposte aprendo così nuovi punti di vista, nuove possibilità. In scena vedrete danzare i suoi sogni e le sue distorsioni appassionate, vivere le sue parole, sarete immersi nelle sue musiche, ritroverete alcuni suoi film, conoscerete le sue emozioni, e le immagini che hanno scandalizzato il mondo intero. E sull’onda delle parole dette dallo stesso Pasolini, e qui interpretate da Alfredo Angelici la cui somiglianza è impressionante, anche noi provochiamo il pubblico a seguirci per provare “il piacere di essere scandalizzati”. Lo spettacolo è stato inizialmente creato anche per un pubblico internazionale (una prima forma scenica è stata presentata in Svezia ) con il titolo "The Pleasure of being schoked". A seguito di questo studio abbiamo apportato delle modifiche al testo e al titolo: ora si chiama "Padre Nostro". Si avvale di soluzioni sceniche quali la recitazione, la danza, proiezioni live e visual art. “Padre nostro che sei nei cieli, che me ne faccio della paura del ridicolo? Che me ne faccio della mia buona educazione? Chiacchiererò con Te come una vecchia.”

Visualizza la scheda completa su SONAR