Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Camminando sotto il filo

kronicokab

regia Nadia Imperio

anno 2017

attori Nadia Imperio

scheda artistica
In un teatro in miniatura Nora, inventrice della prima sit-down comedy del mondo (nonchè della serie spinoff sul web “NOTFLIX, il primo NOTWORK del mondo”), ci conduce con ironia e verve attraverso i piccoli atti unici di cui si compone lo spettacolo. I personaggi sono impazienti di esibirsi e entrano in scena in modo inaspettato; a volte sono già davanti allo spettatore, ma quasi invisibili…Ciascuno di loro ha qualcosa da dire, e un modo del tutto personale di stare sulla scena: la maliziosa Miss Embrasse, le mute Janas, Oscar con le sue evoluzioni e la delicata Lilit, che si muove in un’atmosfera sospesa. Il solista di un quartetto a tenores tenta invano di esibirsi; misteriose gambe si esercitano nel salto e qualcuno arriva di corsa, forse in ritardo, per l’annuale migrazione verso i paesi caldi. Tutto è tenuto insieme proprio dall’arguta e spiritosa Nora, che, complice anche il suo libro dal quale vengono fuori le storie più originali, dialoga con il suo pubblico attraverso gesti, canzoni, battute e interazione che ne fanno un personaggio accattivante e imprevedibile. Lo spettacolo, animato a vista, viene proposto con delle piccole varianti a seconda del pubblico presente, ed è concepito per essere fruito da adulti e bambini, con diversi livelli di partecipazione. La musica è parte integrante degli atti unici di cui si compone lo spettacolo, fatto soprattutto di gesto, movimento e ritmo, elementi che contribuiscono a suscitare nello spettatore emozione, riflessione o divertimento. Uno degli intenti dell'autrice è proprio quello di condividere con il pubblico il piacere nello scoprire le grandi potenzialità di movimento della marionetta a filo, affascinante e misconosciuto mezzo espressivo nell’ambito del teatro di figura, così vicino all'essere umano da far quasi dimenticare che nasce da un pezzo di legno.

Visualizza la scheda completa su SONAR