Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Hänsel und Gretel

I Teatri Soffiati

regia Alessio Kogoj

anno 2021

attori Giacomo Anderle e Alessio Kogoj

scheda artistica
Davanti a un gran bosco viveva un povero taglialegna con sua moglie e due bambini…” Così inizia la fiaba di “Hänsel und Gretel”, racconto del focolare dei fratelli Grimm ascoltato e riascoltato infinite volte, sempre tenendosi ben stretti, impauriti e attratti da quel bosco minaccioso, in cui è inevitabile e necessario perdersi. Seguendo fedelmente il testo originale, lo spettacolo “Hänsel und Gretel”, di gusto dark e dalla forte tensione emotiva, ne ripercorre ambientazioni e accadimenti, immergendosi nelle atmosfere più cupe, perdendosi e ritrovandosi, senza abbandonare la tenace speranza che porterà i bambini in salvo. Ad accompagnare gli spettatori sono due attori: uno, alle prese con l’impianto narrativo e musicale, è un’ombra appena visibile. L’altro attore, ben visibile, è il compagno di viaggio e di giochi; con l’aiuto di oggetti, luci e piccole magie,dà forma ai luoghi, alle azioni, al cammino dei due piccoli protagonisti, alla strega e alla sua casa… Infine la scena: un piccolo tavolino che in un gioco di accumulo e sottrazione di oggetti è in continua trasformazione passando da una desolata tavola imbandita di niente, alla casa del taglialegna; dalla stanzetta dei bambini alla foresta sempre più intricata; da luogo di delizie a prigione; da forno a scrigno di tesori. Come sentieri che si intrecciano e si perdono nel bosco, le diverse narrazioni – quella legata alla parola e alla musica, quella fisica gestuale e quella visiva – procedono a tratti parallele, a tratti divergendo per poi ritrovarsi in un vortice di spiazzamenti, mascheramenti e svelamenti; in un percorso mozzafiato tra suspense e comico, avventura e poesia, al termine della quale nessuno sarà più quello di prima.

Visualizza la scheda completa su SONAR