Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

KM

subsTANZ/Massimo Gerardi

regia Massimo Gerardi

anno 2017

attori Danza: Yuya Fujinami Musica: Sebastian Rehnert

scheda artistica
KM - uno spettacolo di danza sulla migrazione nelle arti Idea, coreografia, scene: Massimo Gerardi Danza, coreografia aggiuntiva: Yuya Fujinami Composizione musicale live : Sebastian Rehnert Idea scenica e luci: Ted Meier Supporto drammaturgico: Katrin Endres Foto: Ian Whalen Spettacoli a:DRESDEN Albertinum / Staatliche Kunstsammlungen - KÖLN Museum für Ostasiatische Kunst – GIESSEN Festival TanzArt – BUCAREST Linotip Con riferimenti ad una ricerca di Katrin Endres sul ballerino quasi dimenticato Kuni Masami - vissuto in Germania durante il regime nazista - il coreografo Massimo Gerardi presenta uno spettacolo di danza sulla migrazione nelle arti. Il disorientamento, la perdita dei valori originari, l'assimilazione e lo scambio culturale obbligano l'artista, oggi come allora, ad assumere una posizione particolare nella società. Questa situazione non solo stimola a mettere in discussione i sistemi politici - come Kuni Masami nel suo libro Berurin sensô - ma può anche dare spunti creativi all'artista proprio grazie alla sua condizione nella societá . La dicotomia estraneo/conosciuto, intese come emozioni o stati d'animo, innesca particolari concetti di identità che nascono dalla controversia tra affiliazione sociale e (in)possibilità di posizionamento nel nuovo ambiente. Al di là della perdita d’identitá possono nascere impulsi creativi per esplorare qualcosa di nuovo, forse inaspettato e unico Con il supporto di: Bezirksregierung Colonia - Amt für Kultur und Denkmalschutz Dresden In collaborazione con: Albertinum / Staatliche Kunstsammlungen - DRESDA e Museum für Ostasiatische Kunst : Bezirksregierung COLONIA

Visualizza la scheda completa su SONAR