Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

La codista

Marleen Scholten

regia Marleen Scholten

anno 2020

attori Marleen Scholten

scheda artistica
LA CODISTA Aspettiamo. Aspettiamo davanti al semaforo. Aspettiamo di morire. Aerei in ritardo. Aspettiamo che il dolore passerà dopo aver perso qualcuno. Aspettiamo il nostro turno. Siamo in coda. Aspettiamo roba nuova. Aspettiamo qualcuno che magari non verrà mai. Aspettare costa. Lei viene pagata per aspettare. Parzialmente basato sulla storia vera di Giovanni Cafaro, un milanese che aveva perso il suo lavoro e si è inventato il lavoro del ‘codista’, uno che si mette in coda per altre persone a pagamento, l’attrice Marleen Scholten costruisce un nuovo testo sul tema dell’attesa. In questi tempi in cui corriamo sempre, siamo sempre presenti e attivi, cerchiamo di non perdere mai nessuna occasione, Scholten riflette sull’idea di fermarsi. Di mettersi in coda, di aspettare. Per gli altri in questo caso. Nella coda si trovano il caos, le incomprensioni, la rabbia, le domande, la disperazione, la noia, il sollievo e semplicemente il rapporto tra esseri umani fermi in uno spazio con un solo obiettivo comune: aspettare il loro turno. ‘La codista’ è una riflessione trasparente, personale, comica, politica, assurda, ma vera sulla questione dell’identità, il desiderio del rallentamento e la paura dell’attesa. Magari la risposta non si trova sempre il minuto dopo. Insieme al suo pubblico la codista aspetterà il suo turno. Crediti Di e con Marleen Scholten Regista assistente Dafne Niglio Luci Emanuele Cavalcanti Video Paco Capaldi Fotografia Luca Chiaudano Produzione Associazione TRAK Residenza OTSE Officine Theatrikes Salento Ellada Un ringraziamento a Giovanni Cafaro, Paolo Aniello, Pietro Valenti, Paolo Mastromo, Bas Ernst, Umberto Angelini, Zona K-Milano, NTGent In collaborazione con Il Regno dei Paesi Bassi La plafoniera viene originariamente dalla scenografia di Bert Neumann, realizzata per lo spettacolo Die Zehn Gebote, Münchner Kammerspiele, regia Johan Simons.

Visualizza la scheda completa su SONAR