Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

IL CUOCO E LA SIRENA

Teatro Pane e Mate

regia VIDOOLAH MOOTOOSAMY E ALBERTO CAVALLERI

anno 2019

attori SALVATORE FIORINI-animazione teatrale Gloria Griffini-pianoforte

scheda artistica
C'era due volta un cuoco. due volte perché il cuoco aveva sempre la testa persa fra le nuvole, e al posto di cucinare si perdeva fra i mestoli, le stoviglie e i pentolini del suo ristorante, che infatti era sempre vuoto. Un giorno si imbarcò su una barca-pentola, ma rrivò una tempesta e la barca naufragò nel mare blu. Mentre ruzzolava giù negli abissi una piccola sirena azzurra con gli occhi color del mare arrivò nuotando e lo portò in salvo su un'isola, per poi scomparire di nuovo. Grazie a lei, il cuoco continuo il suo viaggio: incontro il grande re-caffettiera dell'isola, sempre affamato, e cucinò per lui. Vide le farfalle, e volò con loro. Dal cielo intravide il tendone di un circo-pentola magica, con i suoi cavalli che crescevano e rimpicciolivano accarezzati dalla luce. Poi il circo fu riempito d'acqua e diventò una vasca, e due occhi dolci e tristi sul fondo della vasca lo guardarono. Era lei, la sirena azzurra, che nuotava imprigionata in una rete. Il circo l'aveva caturata pensando di ricavare dalla sua bellezza un sacco di monete d'oro, ma lei sognava di essere di nuovo libera nel suo mare blu. Anche il cuoco voleva tornare in quel mare, dove tutto quello che a lui non piaceva poteva dissolversi fra le onde. E in quel mare blu tornò, e riuscì a liberarla. Era stato tutto un sogno? Ma era poi così importante? In fondo, i sogni sono come il sale che bolle nell'acqua della pentola.E poi guai se l'uomo non sognasse imprese impossibili. Tutto questo pensava dondolando sulla sua sedia in cucina, quando un suono familiare e allegro lo svegliò: il forno annunciava che il pane era pronto! il cuoco si stropicciò gli occhi e vide il pubblico...finalmente c'era qualcuno nel suo ristorante!Pronto a mangiare un pò di questa storia. "Il cuoco e la sirena" è stato ispirato dai brani per pianoforte di Prokofieff, Shostakovich, Debussy e Rachmaninoff che ne compongono la colonna sonora, suonata dal vivo. Dalle suggestioni della musica è nato anche il testo-anch'esso raccontato dal vivo-che il teatro di Salvatore Fiorini ha trasformato andando oltre la narrazione: i quadri, gli elementi, i personaggi prendono vita, aprendo porte verso mondi onirici. La diversità delle tecniche teatrali, burattini, teatro d'ombra, pupazzi e la meravigliosa baracca, tengono lo spettatore sempre col fiato sospeso. Un viaggio nella fantasia fatto di parole, immagini e musica.

Visualizza la scheda completa su SONAR