Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

E Sto bene SENZA

LegÀmi Compagnia Teatrale

regia Mariagrazia Bazzicalupo

anno 2020

attori Mariagrazia Bazzicalupo

scheda artistica
Nato da un'esperienza quanto mai attuale, "E Sto bene SENZA" racconta la solitudine come doloroso contenitore di esperienze, ricordi, traumi personali e universali ma anche come opportunità per riflettere e capire quali sono le nostre priorità. La rivoluzione è un dovere personale, nasce dalle piccole cose: essere rivoluzionari nell'epoca della società dei consumi e del digitale è provare a spezzare il primato e la devianza del “mentale” ricominciando ad esplorare le emozioni, i ricordi, con il corpo. La performance, creata durante la quarantena imposta dalla pandemia 2020, è una sincera confessione, un mettersi a nudo raccontando la propria vita per provare ad essere connessi l'uno all'altro, per restare umani. Avvolta dalla solitudine, l'attrice torna ad essere bambina, ricordando ancora una volta il trauma della perdita della madre che inesorabilmente si intreccia alla crisi sanitaria universale, diventando inaspettatamente terreno fertile per una sua personale catarsi. La protagonista ripercorre le tappe della sua vita: l'infanzia felice, gli abusi dell'adolescenza, la giovinezza impegnata ad ingurgitare cibo, emozioni, relazioni, per annegare il vuoto esistenziale di una vita spezzata, il sopraggiungere dell'età adulta in cui inizia a respirare e a capire che questa corsa contro il tempo non ha senso. Un viaggio accompagnato dalla musica, non solo per l'utilizzo di brani conosciuti, ma per l'intreccio performativo di canzoni pop e canti popolari. Trovare nuove strade oltre la macchina del capitalismo, per riavvicinarci ai nostri veri desideri e capire chi siamo. "E Sto bene SENZA" è un esperimento teatrale: attraverso una presenza attoriale che non si pone come rappresentazione quanto come veicolo di “autenticità”, la performance vuole creare un luogo in cui poter tornare, insieme, all’origine, a quando eravamo bambini. Forse è da qui che possiamo ripartire. Il ricordo degli abbracci materni nei pomeriggi assolati, sono le radici da non estirpare. Nel lento avanzare dell'attrice verso la platea, l’irrompere della vita reale attraverso le voci registrate di persone comuni, spezza l’Action: liberarsi del peso di ciò che non ci piace, non è così immediato come rispondere a bruciapelo alla domanda secca e diretta “E Sto bene SENZA?”. ESSENZA: provare a raccontare ciò di cui l'umano è fatto, la sua matrice, un qualcosa di troppo sottile da essere spiegato, che solo quando siamo presenti ci appare. E Sto bene SENZA è un progetto portato avanti dalla regista e attrice Mariagrazia Bazzicalupo, a cura di LegÀmi compagnia teatrale, come seconda tappa di un'indagine artistica sul tema dell'umano, attraverso una ricerca attoriale sulla presenza ispirata all’Action grotowskiana. A differenza della prima tappa “E tu?”, dove la solitudine era autoindotta e salvezza alla trasformazione del proprio essere in prodotto, la solitudine di "E Sto bene SENZA" è subìta, ma diventa opportunità, intrisa com’è di una necessaria possibilità di ribellione.

Visualizza la scheda completa su SONAR