Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Questo non è un tavolo

Cuochilab APS

regia Chiara Vallini, Davide Barbato

anno 2020

attori Chiara Vallini

scheda artistica
"Questo non è un tavolo" è un progetto nato dalla collaborazione tra Chiara Vallini e Play with Food, con la volontà di indagare le possibilità offerte dai mezzi di comunicazione web alla performance relazionale e interattiva e al concetto di convivialità. La performance abita la struttura di una web chat, in cui gli spettatori, invitati dalla protagonista ad un aperitivo on line (nuova e condivisa abitudine conviviale in periodi pandemici) seduti attorno a un tavolo, ascoltano, interagiscono e partecipano alla creazione di un racconto misterioso nel quale, gradualmente, presente e passato, finzione e realtà si intrecciano. Una sera di un giorno qualunque, poco prima dell'ora di cena, la vita degli abitanti di un condominio viene scossa da un evento inaspettato e fino a quel giorno inimmaginabile. All’improvviso, le tavole apparecchiate e le cucine dei singoli appartamenti divengono lo scenario che segna l’inizio di un cambiamento, che porterà alla luce le pieghe più ombrose degli individui di una comunità e delle relazioni che li legano gli uni agli altri. Spazi intimi e domestici apparentemente lontani, come lontano è il tempo in cui è ambientato inizialmente il racconto, si scoprono in realtà estremamente vicini in un’atmosfera sospesa in cui le distanze fisiche e temporali si accorciano fino a scomparire. "Questo non è un tavolo", attraverso un racconto emozionante e coinvolgente, che strizza l'occhio al mistery e alla fantascienza, esplora le connessioni che si attivano tra gli individui attraverso la convivialità, le possibilità di penetrare nel'intimità dello spazio domestico degli spettatori e le inedite potenzialità drammaturgiche offerte dallo strument tecnologico della web chat. Lo spettacolo, trasmesso in diretta via Zoom dall'abitazione dell'attrice, prevede interazione con gli spettatori ed è pensato per un numero massimo di 20 persone alla volta; numeri diversi di spettatori possono tuttavia essere concordati con gli organizzatori. Possono essere previste più repliche al giorno.

Visualizza la scheda completa su SONAR