Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

ALDA (Nell’intimità dei misteri del mondo)

Marluna Teatro

regia CATERINA FIRINU

anno 2019

attori MARIA ELENA GERMINARIO

scheda artistica
Alda è uno spettacolo che mette in scena le passioni, i tormenti, le inquietudini, i ricordi, le pulsioni e i rimpianti di Alda Merini partendo dall’irrimediabilmente precario. La precarietà qui è una vera e propria strategia che, col metodo della poesia e lo strumento della parola, focalizza l’attenzione su diversi cambi di stato della poetessa: da un’Alda gassosa e astratta a una fortemente materica e sensuale. Così, il ritiro di un premio diviene pretesto per una serie di frammenti in cui incontriamo la famiglia di Alda, uditori impazienti di ascoltare il suo componimento, la sua ossessione per il fumo, la bambina prodigio negli ambienti letterari del tempo. Tutto ruota intorno al rapporto di Alda con la poesia che è per lei ossessione e salvezza, la sua visione del reale, il suo modo di stare al mondo. Come un prisma la poetessa dei Navigli mostra le sue sfaccettature che, durante il racconto, si dissolvono proprio come il fumo delle sue amate sigarette dietro la cui coltre il mondo le appare più bello. “È discreto il fumo, come la mia presenza nel mondo”, ed è proprio quell’esserci in punta di piedi nella propria esistenza e in quella degli altri l’ha portata a diventare oggigiorno immortale. È uno spettacolo di prosa poetica, dove i versi della Merini si alternato ai versi dell’autrice per creare uno scambio tra passato e presente.

Visualizza la scheda completa su SONAR