Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

New Rant

Alessandro Pallecchi

regia Alessandro Pallecchi

anno 2020

attori Alessandro Pallecchi e un giovane ragazzo ( Olmo Cariani oppure Alessio Bonamino)

scheda artistica
Un uomo in una metropoli moderna. La meravigliosità di un mondo a portata di tutto, poi emerge il pericolo. La cacofonia che lo circonda lo risucchia e lui perde il senso. Il contemporaneo assume tratti mostruosi, come ci si muove in questa scatola asettica? Come ci si difende dai propri simili? Come si smette di avere paura? La sua risposta è nell’isolamento, nel diventare altro da sé. La sua essenza, cresciuta dall’ignoranza di un padre, verrà plasmata dalla società moderna. Assisteremo ad una trasformazione e la purezza, sarà un ricordo, un desiderio perduto. New Rant indaga il legame che c’è tra uomo e natura. Cosa resta quando ci allontaniamo dall’essenza di ciò che siamo? Esiste una salvezza o è davvero l’era dell’estinzione? “Vedere ciò che eravamo o ciò che saremo, aiuterà le generazioni a venire!” “Ma l’essere umano va verso un annichilimento, lo vedi?” Lo spettacolo è liberamente ispirato alla storia vera di Charles Whitman (è stato un omicida statunitense, appartenente al corpo dei Marines, noto per essere stato responsabile di una strage avvenuta il 1º agosto 1966 ad Austin). La partitura sonora si ispira all’atmosfera del romanzo “La Strada” di C.McCarthy. Fonte di ispirazione per lo studio sul personaggio sarà il film “Taxi driver”. In scena verranno usati 30 Kg di creta, come scenografia plasmabile e materia viva per poter seguire la drammaturgia dello spettacolo e il racconto interno del personaggio principale. Plasmare e poter colpire a mani nude una materia primordiale come la creta, per raccontare una nuova via di declamazione visiva e sensoriale attraverso una materia quasi dimenticata nella nostra epoca. Ogni replica dello spettacolo prevede il coinvolgimento di un ragazzo di età compresa tra i 16 e i 19 anni che verrà scelto al termine di un laboratorio coreografico/teatrale condotto da Alessandro Pallecchi che verrà organizzato in ognuna delle città che ospiterà lo spettacolo. Il ragazzo scelto entrerà a far parte della messa in scena. All’interno dello spettacolo il ragazzo sarà coprotagonista e protagonista al tempo stesso, sarà un alter-ego, l’infanzia, un fratello minore e un giovane d’oggi: se stesso. "Il 17 di Maggio 2020 avrei dovuto debuttare con lo spettacolo New Rant, ma dal 10 di Marzo al 18 di Maggio siamo stati tutti a casa propria; io compreso. Avevo già in testa tutto, il quaderno di appunti era già pieno di visioni, musiche, ricerche, testi e suggestioni che non potevano aspettare. Mi sono rimboccato le maniche, ho svuotato e imbiancato la taverna di casa e l’ho adibita a sala prove. Ho incominciato a lavorare fisicamente costruendo le coreografie, riprendendomi in video per poter studiare. Riguardando le danze della taverna mi sono sentito come un pesce fuor d’acqua senza uno spazio convenzionale che mi potesse realmente portare alla costruzione dello spettacolo e così ho voluto costruire e realizzare scena per scena, luce dopo luce, ambient dopo ambient lo spettacolo New Rant."

Visualizza la scheda completa su SONAR