Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

La vita salva

Silvia Frasson

regia Silvia Frasson

anno 2020

attori Silvia Frasson

scheda artistica
Un gruppo di ragazzi che corrono. Una giovane donna riceve una proposta inaspettata. Un fratello che non vuole tornare a casa per cena, una ragazzina scrive i sogni su un quaderno, una signora si tinge i capelli perché vuole cambiare vita. Ci sono molti telefoni che squillano, ascensori che salgono e scendono. Ci sono scelte da fare e il tempo è poco. Ci sono mani che si stringono e paure che si vincono. Qualcuno che aspetta, qualcun altro viene colto dall'imprevedibile, qualcuno non ha scelta, a qualcun altro viene data un'altra possibilità. Insomma, c’è la vita, sempre e nonostante tutto. La storia è l’incrocio di più storie, di più vite, di più personaggi. Prima sconosciuti e poi dipendenti l'uno dall'altro. La trama si snocciola piano piano, ne seguiamo col fiato sospeso l'avvicendarsi, si scopre pezzo dopo pezzo e ci lascia in apnea. La vita e la morte passano di mano in mano a tutti i personaggi, li attraversano, in momenti diversi, in modi diversi, con richiami diversi. In scena un’attrice, da sola, ci trasporta attraverso tutte queste vite, tutte queste storie. Ci fa sorridere e ci commuove, ci avvicina così tanto a quello che racconta da farci venire un dubbio: riguarda anche noi tutto questo? In un periodo di difficoltà come questo che viviamo, raccontare una storia che parla di solidarietà tra sconosciuti è un buon modo per non essere soli in questo marasma di paure incertezze e fatiche. Lo spettacolo, scritto comunque in un periodo precedente all'arrivo del Covid, risponde ad un'urgenza di raccontare la vita, in tutte le sue forme, nei dolori imprescindibili, negli incontri inaspettati, negli eventi piccoli e grandi che si susseguono e si alternano, noncuranti di noi e dei nostri desideri.

Visualizza la scheda completa su SONAR