Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Con tutto il mio rumore

Ar[ti] in Sound

regia Paula Carrara

anno 2020

attori Chiara Claudi Alberto Mancini

scheda artistica
Video: Matteo Castiglioni | Light design: Isadora Giuntini | Produzione: Elaine Adorno | Assistente: Alice Faella | Consultoria Visiva: Renan Marcondes | Arte: Roberta Tinelli In un pomeriggio del Marzo 2019, tre donne - Chiara Claudi, Elaine Adorno e Paula Carrara - si chiedono se sia possibile rappresentare dei personaggi femminili con una luce di potere ed animo rock, mettendo al bando vittimismo in favore della spregiudicatezza. La figura di Elis Regina sembra quella ideale da cui partire. Nasce così il Collettivo Artistico Ar[ti] In Sound. Che è composto da Chiara Claudi –è attrice, cantante e insegnante di voce diplomata all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Lavora come attrice e cantante con vari teatri italiani fra cui il Piccolo Teatro di Milano e lo Stabile di Sardegna.; Paula Carrara – Regista – performer e regista crea e recita dal 2001; Alice Faella – Assistente alla Regia – attrice diplomata alla Scuola di Teatro di Bologna A. Galante Garrone; Alberto Mancini – Pianista – Nel corso degli anni ha legato la sua musica a teatro, poesia, letteratura, arti visive; Lo spettacolo Con Tutto il Mio Rumore - Something About Elis nasce con l’obbiettivo di rappresentare dei personaggi femminili con un linguaggio diverso, in una luce di potere e animo rock. Il debutto è avvenuto a febbraio 2020. In scena voce e pianoforte ricreano la biografia della cantante brasiliana Elis Regina con particolare attenzione al contesto politico in cui essa si sviluppa, attraverso un susseguirsi, la dittatura di una famiglia e di un’intera di suggestioni, dai “rumori” della repressione fino ai suoni della libertà. I venti anni blu, i vestiti colorati, il desiderio di fuga dal paese di nascita, la dittatura, la regola del silenzio, questo vasto universo di emozioni prende corpo nelle canzoni interpretate da Elis Regina, dove la narrazione di una crescita personale e artistica va di pari passo con la storia di un paese sotto regime militare. Elis Regina è una voce ruggente e rigata di lacrime che inizia a muovere le sue prime note nel Brasile degli anni Sessanta. In un clima di silenzioso orrore, segnato da una ferrea dittatura militare, censura e repressioni, nasce un’artista maledetta ed epica diventando simbolo d’unione ed empatia di un popolo. Si può istituire una dittatura musicale arginando le onde sonore provenienti da altre nazioni? La libertà personale e le regole sociali, il desiderio di fuga e la paura di non avere più confini, possono coesistere? Con Tutto il Mio Rumore si apre a queste domande, raccontando attraverso parabole poetiche e surreali l’amore per la musica e per la libertà. Lo spettacolo, che predilige un testo e un linguaggio drammaturgico più contemporaneo, e che si avvale inoltre di espedienti e mezzi scenici multimediali, desidera trarre la sua forza dalla musica stessa, sfruttando proprio la presenza in scena di un pianista e la continua compenetrazione tra narrazione sonora, elementi visivi e racconto.

Visualizza la scheda completa su SONAR