Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Maledetta la neve

Compagnia Degli Gnomi

regia Chiara Meloni

anno 2018

attori Massimo Capuano, Chiara Meloni

scheda artistica
“Tanto bene quel giorno ha nevicato, sennò mica sarei andato da lei!” Tre uomini dalle apparenze normali, persone comuni, padri di famiglia. E assassini. Hanno ucciso la propria compagna di vita, l’ex fidanzata o la moglie, hanno sottratto la madre ai propri figli. In un caso l’intervista avviene in carcere, negli altri due i colpevoli sono in stato di semi libertà, ottenuta in seguito a detenzioni di circa 10 anni, o inferiori, senza un vero percorso di riabilitazione. L’uomo intervistato non è sempre lo stesso, ma in un certo senso è come se lo fosse. Uno stesso attore (Massimo Capuano) parla più voci dagli accenti diversi per raccontare storie diverse, eppure la direzione delle parole è la stessa. La giornalista e l’intervistato si fronteggiano, solo in apparenza collaborano a snodare il tessuto del racconto. Lei si trattiene sui margini delle falle, allerta, lui è ancora in cerca di nuovi modi per raccontare le cose, per far valere i dettagli e le ragioni, come se fosse possibile tornare indietro e prendersela con la neve, illuminare solo alcune immagini del passato, cancellare il resto nell’ombra. La luce, invece, determina i contorni squallidi di un luogo presente, di un reale nudo e tremendo, che si sovrappone ai contorni vaghi dell'ipotesi e chiede il conto. Lo spettacolo nasce dall’inchiesta giornalistica che Vanna Ugolini – capo servizio redazione de “Il Messaggero” di Terni, Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti, autrice di libri e inchieste – conduce nel 2013 in collaborazione con Massimo Pici, Sovrintendente di Polizia. Entrambi fanno parte dell’associazione Libertas Margot, che si occupa di contrasto alla violenza di genere, al bullismo e ad altre forme di violenza, comprendendo tra le sue attività anche la formazione delle Forze dell’Ordine. La stessa Vanna Ugolini e la psicologa e psicoterapeuta Lucia Magionami, in contemporanea con la nascita dello spettacolo, scrivono il libro "Non è colpa mia" (2017), che affronta le interviste dal punto di vista della professione delle autrici. Le interviste vengono affidate a Compagnia Degli Gnomi nel 2015: prima di mettere in scena il primo studio (Todi Festival 2017) e poi lo spettacolo (Off/Off Theatre 2018) le oltre 5 ore di audio vengono sottoposte ad un'indagine minuziosa, il linguaggio verbale e paraverbale dei tre uomini intervistati viene sondato a lungo per costruire inoltre il tessuto di azioni e gestualità che si associano coerentemente a tali espressioni, seguendo le ricerche sul linguaggio del corpo di diversi studiosi e ricercatori. La sintesi geometrica dello spazio scenico e i monologhi della giornalista (Chiara Meloni) contrastano, rendono nitidi e mettono in risalto l'intrico delle giustificazioni, delle dimenticanze e delle nebbie.

Visualizza la scheda completa su SONAR