Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

coSmic

Tony Marzolla

regia Tony Marzolla, Antonella Carone

anno 2019

attori 1

scheda artistica
“Perché l’universo non esiste senza di noi, noi siamo il modo con cui l’universo cerca di conoscere se stesso” (Carl Sagan) Un cerchio giallo per terra e un microfono, a segnare una tipica postazione da conferenza; un attore con l’aspetto del divulgatore e l’eccentricità dello showman. Si parte da quel 1977, quando l’allora presidente americano Jimmy Carter mandò in orbita tramite la sonda Voyager un messaggio rivolto a possibili forme di vita extraterrestre, nel momento in cui gli Stati Uniti marcavano il distacco con i competitor sovietici nella corsa allo spazio… Da questi elementi prende avvio coSmic, un viaggio vivace nei misteri dell’universo tra cronache del passato, teorie presenti e fantasticherie di aspirazioni future. Con uno stile leggero e irriverente che richiama la stand-up comedy, Tony Marzolla racconta di questioni scientifiche con chiarezza e semplicità, risolvendo la complessità coSmica in comica: s’addentra nelle nuove frontiere della ricerca e delle missioni spaziali; reinventa scenari scientifici con uno stile giocoso e surreale, tra buchi neri e cunicoli spazio temporali; immagina incontri tra sonde e s’approccia al revisionismo dei Terrapiattisti, costruendo di volta in volta universi ludici dei quali è paladino. Un one-man show divertente e originale che tra battute e visioni fantascientifiche ci ricorda in fondo che questo pallido pallino blu sul quale poggiamo i piedi è l’unica cosa che abbiamo mai realmente conosciuto… “L’Universo mi ha insegnato l’umiltà e soprattutto la responsabilità, perché solo salvando noi, possiamo salvare l’universo.” (Tony Marzolla)

Visualizza la scheda completa su SONAR