Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Quando nasce una madre

LABirinti Compagnia

regia Daria di Bernardo e Marianna Manca

anno 2019

attori Francesca Colantoni, Marina Consoli, Viviana Costantino, Daria di Bernardo, Elisa Stroppolo

scheda artistica
Lo spettacolo attuale nasce da 4 anni di LABirinto, laboratorio di teatro alla base del quale ci sono la Bioenergetica di Alexander Lowen e il Teatro Fisico e Teatro Sensoriale. Sono state oltre 20 le donne che hanno attraversato LABirinto e dato il loro contributo di ricerca, drammaturgico ed espressivo. Le costanti di questi 4 anni sono stati la pratica bioenergetica, utile ad affinare l’ascolto del proprio corpo e ad aprirsi all’altro, e i cerchi di confronto, antica pratica tribale e femminile che ha trasformato l’identità di ognuna delle partecipanti. Molteplici sono state le tecniche adoperate per dare una forma espressiva alle emozioni e alle memorie che emergevano. Abbiamo utilizzato diversi approcci e tecniche: metodo delle azioni sceniche di Grotowsky, metodo Cechov, bio-meccanica di Mejerchol’d, gestione corporea sulla falsariga di Laban nonché altri strumenti provenienti da diverse tradizioni espressive - quali l’attraversamento di genere. Attraverso esperienze sensoriali che hanno risvegliato la memoria corporea e dato strumenti di ascolto e di espressione, le partecipanti vivevano esperienze spesso ‘indecifrabili’ che la maternità poneva loro e in tempo reale cercavano di raccontarsi/trovarsi/esprimersi. Il nostro vuole essere un teatro sociale nel quale cerchiamo di tessere storie dalle memorie personali e in cui il teatro rivendica il ruolo insostituibile di attraversamento dei tanti mondi interiori che ci popolano e di catarsi per accompagnare e promuovere il rinnovamento antropologico che oggi stiamo attraversando.

Visualizza la scheda completa su SONAR