Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

GAIA ( un dialogo con mia mamma )

Ciurmastorta

regia Stefano Luci

anno 2020

attori Stefano Luci e Max Peri

scheda artistica
"Le due realtà di CiurmaStorta e Astronomitaly hanno deciso di unire le rispettive competenze per poter ideare un'iniziativa originale ed inedita in Europa per la promozione dell'Arte, della Cultura e della Scienza in particolare il Teatro e l'Astronomia utilizzando tecnologie all'avanguardia come la tecnologia procedurale e il rendering 3D. (GAIA) E’ uno spettacolo teatrale costruito sulla spasmodica ricerca della Terra Durata 65/70 minuti Ideazione, scrittura e interpretazione di Stefano Luci Musiche dal vivo di Max Peri Grafica 3d “Viaggio nel cosmo live” di Fabrizio Marra A seguire post spettacolo osservazione e spiegazione del cielo notturno a cura di “Astronomitaly” ( durata 60 minuti circa ). La sinossi di Fondazione e Terra di Isaac Asimov: La nostra conoscenza della Terra non inficia minimamente la suspence che a più riprese si produce nella narrazione, anzi: spinge lo spettatore ad andare avanti nel tentativo di scoprire, assieme a Trevize, che cosa abbia causato la dimenticanza della Terra. Asimov dimostra (se, comunque, ce ne fosse stato bisogno) ancora una volta la sua grandezza immaginativa presentando civiltà planetarie una differente dall'altra. Onore al merito! Nato a Smolensk, in Russia, nel 1920, emigrò negli Stati Uniti a tre anni. Iniziò a pubblicare fantascienza nel 1939 e la sua lunga e prolifica carriera di scrittore, divulgatore scientifico e curatore ha prodotto qualcosa come 450 volumi. La Trama: Golan Trevize ha optato per Galaxia. Nella sua ricerca del pianeta Terra, il pianeta originario, si è imbattuto in Gaia, il pianeta in cui tutti gli esseri viventi sono legati e interdipendenti, in un'armonia che ora il Consigliere di Terminus vuole estendere all'intera Galassia. Dopo aver conosciuto, in compagnia del mitologo Janov Pelorat, la gaiana Bliss e aver scelto di non avallare il piano Seldon, Trevize ha un'interrogativo a cui dover rispondere: perché ha preso quella decisione. E' convinto che la risposta a questa domanda sia possibile solo riuscendo a trovare quel pianeta di cui parlano gli antichi miti: un unico corpo celeste da cui avrebbe avuto origine tutto il genere umano, ovvero la Terra. Ma per qualche misterioso motivo quel pianeta sembra inavvicinabile e maledetto. La Musica Le musiche dal vivo dello spettacolo saranno affidate al musicista, percussionista e ricercatore sonoro Max Peri. La narrazione sarà scandita da una ricerca sui suoni della terra, mentre tutti i salti iperspaziali dell'astronave alla ricerca del pianeta Terra saranno scanditi da musiche e canzoni di tutta la storia della musica umana in una sorta di ricerca musicale terrestre. La Grafica 3d La grafica 3d sarà affidata a Fabrizio Marra del team di “Astronomitaly”, verrà utilizzata la tecnologia “live” del viaggio nel cosmo in 3d come una sorta di narrazione parallela che accompagnerà la narrazione dell'attore e del musicista. La grafica 3d accompagnerà l'astronave

Visualizza la scheda completa su SONAR