Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Dynamis

regia Andrea De Magistris, Giovanna Vicari

anno 2018

attori Francesco Turbanti

scheda artistica
Concept performance: La performance si interroga pragmaticamente sull’unità di misura da cui prende nome, il metro quadro, esplorando attraverso il dispositivo scenico il confine tra umano e disumano che lo spazio assume rispetto ad un contesto. Il pubblico è l’essenza stessa della performance, la matrice dell’azione che si orchestra in un gioco collaborativo tra sconosciuti. La performance si sviluppa attorno ad una proporzione in scala, tra superficie circoscritta e persone coinvolte, in un crescendo di semplici azioni eseguite dai partecipanti volontari. Attraverso la supposizione e la verifica di cosa è possibile fare all’interno di uno spazio, l’azione drammaturgica coinvolge il pubblico nella dinamica investigativa, nell’esplorazione delle diverse possibilità e gioca con le capacità collaborative dell’uomo. Struttura performance: M² si sviluppa come una performance frontale in cui una parte del pubblico pagante è investito direttamente. Poco prima dell’ingresso in sala 7 persone volontarie vengono accompagnate sul palcoscenico dove ricevono alcune semplici indicazioni e dove rimarranno fino alla fine della performance. Una voce off dalla regia e un performer sul palco guidano l’esperimento che coinvolge direttamente i volontari.

Visualizza la scheda completa su SONAR