Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Donne delinquenti

LaQuerciaTeatro

regia Alice Bettinelli e Mita Bolzoni

anno 2018

attori Alice Bettinelli

scheda artistica
Nel lungo lasso di tempo che va dal 1300 al 1600, con casi sporadici che arrivano addirittura fino agli inizi del 1800, furono condannate, e in molti casi mandate al rogo, migliaia di donne marchiate come streghe dal Tribunale ecclesiastico dell'Inquisizione, ma anche dalle autorità civili: i castelli di accuse approfittavano di confessioni estorte grazie a torture, ed erano supportati anche da testi, veri e propri manuali dell'Inquisitore, come ad esempio il Malleus Maleficarum. Il libro è il più noto dei trattati pubblicati sulla questione ed ebbe 34 edizioni e più di 35 mila copie stampate. Questa persecuzione colpì ferocemente anche i territori del nord Italia e del comasco, con numerosi casi documentati. In fondo le accuse più disparate che hanno colpito le varie tipologie di donna, la guaritrice, la donna bella, la ragazzina, la vedova, l'anziana, hanno sempre avuto in comune la paura che il potere femminile potesse sfuggire al controllo dell'uomo e per questo motivo, risultare una minaccia. E ancora oggi assistiamo ad una sorta di caccia alle streghe, ogni volta che lasciamo che siano gli istinti e i pregiudizi a condannare a morte una donna. Il tempo passa e va, un secondo , un minuto, un'ora, la sua corsa continua ancora... Note di regia Ricorrendo alla cornice visiva classica del teatro di narrazione, sulla scena una contastorie e una sedia che, tuttavia, da semplice strumento di racconto tipico del genere, si trasforma in una sorta di contenitore del mondo che la donna porta con sé, di tutta quella cultura di matrice popolare di cui essa non è solo portavoce, ma vera e propria incarnazione. Attraverso storie, canzoni, filastrocche e narrazione gestuale, il corpo dell'attrice in scena si trasforma in un corpo antico, senza età, che narra una storia destinata a ripetersi ciclicamente e che chiama in causa l'essenza più profonda che accomuna ogni donna passata sulla terra.

Visualizza la scheda completa su SONAR