Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Carne macinata extra

Bande a part

regia Luigi Maria Rausa

anno 2016

attori Luigi Maria Rausa e Giuseppe Lo Piccolo

scheda artistica
SINOSSI "Carne macinata extra" nasce dalla nostra passione o forse infinita ossessione di indagare l'uomo e il suo mistero. Da dove veniamo? In cosa ci stiamo trasformando? Quanto siamo consapevoli della nostra libertà e soprattutto cos'è e chi ha inventato questo concetto così grande? La convivenza forzata e lo scontro dialettico che ne scaturisce tra un emigrato cosiddetto "politico" ed un altro emigrato in cerca di fortuna economica ci è sembrata una ottima occasione per farci suggestionare da questi grandi interrogativi che non godono di appuntamenti mediatici in prima serata. I due uomini non hanno nomi, ci appaiono come carne che macina in un grande stomaco e che pian piano verrà digerito, come cavie da laboratorio a servizio di qualcosa di più grande che non ci è dato sapere e definire e che quindi non esiste... TRAMA Due persone lasciano il proprio paese natio per emigrare in una grande città occidentale, una città straniera, dove si ritrovano a convivere in un sottoscala di un palazzo borghese in condizioni di miseria palpabile. Le motivazioni che hanno spinto i due alla partenza sono differenti come differenti sono le loro estrazioni sociali. Uno è un operaio in cerca di fortuna economica, l'altro un anarchico fuggito per ragioni politiche (almeno così pare). L'incontro e la convivenza forzata tra queste due persone così diverse è come una lunga miccia che piano piano si consuma in scontri dialettici, racconti del passato, menzogne e rivelazioni che inevitabilmente raggiungeranno un'esplosione che manderà in frantumi le certezze di entrambi. L'esplosione è l'inizio della crisi... o l'inizio della vita...».

Visualizza la scheda completa su SONAR