Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Il Processo per l'Ombra dell'Asino

V XX Zweetz

regia Alan Alpenfelt

anno 2017

attori Nello Provenzano, Ulisse Romanò, Massimilano Zampetti, Adele Raes musiche dal vivo Gabriele Marangoni

scheda artistica
La compagnia V XX ZWEETZ, specializzata in produzioni sonore, propone in suono olofonico (tridimensionale), l‘adattamento dal vivo di uno dei radiodrammi più divertenti e intriganti di Friedrich Dürrenmatt adatto a tutta la famiglia (12+): grazie a 200 cuffie senza fili, ad attori sia interpreti che rumoristi, a un sound designer e ad un asino-musicista, Alan Alpenfelt e il suo team rivisitano il testo del grande autore svizzero della vera storia del processo all'ombra di un asino portando in scena uno spettacolo moderno, intrigante e… apocalittico! Questo radiodramma dal vivo racconta in chiave tragicomica la storia del vero processo ad un‘ombra di un asino avvenuta nell’antica – e ormai distrutta – città greca di Abdera. La scintilla che infiamma l’inarrestabile sfortunata sequenza di eventi parte quando un dentista, Strutione, affitta un asino per un intervento urgente fuori città ma che il caldo folgorante della pianura lo obbliga a sedersi all'ombra dell'asino. Si scatena una discussione tra lui e l’asinaio Antrace che lo accusa di aver pagato I’asino ma non la sua ombra: il conflitto degrada in una lotta per gli ideali supremi coinvolgendo tutta la popolazione, le istituzioni politiche e religiose e concludendosi in un torrido finale per tutti quadrupedi. Il Processo per l’Ombra dell’asino è una severa critica della smisurata avidità dell’uomo e la sua abilità di sfruttare qualunque elemento (anche il più insignificante o addirittura inesistente) per accrescere la sua sete di potere, la sua prepotenza e il suo arricchimento personale. Racconta come i potenti sistemi si alimentano attraverso la manipolazione di notizie e pettegolezzi per distorcere a loro favore il consenso di chi li vota o li desidera al potere. Racconta un sistema che per arricchirsi sfrutta i più deboli per poi incolpare lo sfruttato stesso quando gli eventi sfuggono di mano e causano danni irreparabili. Il nostro mondo e le nostre scelte sono sempre più omologati e manipolati. Vorremmo che ce ne rendessimo conto. E crediamo che questo testo possa aiutarci.

Visualizza la scheda completa su SONAR