Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

"Incanto di Natale", Favola di Natale per bimbi, ragazzi ed adulti

Compagnia della Memoria di Milo Vallone

regia Milo Vallone

anno 2018

attori Angelo del Romano, Luca Memmo Di Blasio, Francesco Sarmiento, Mirco Trovarelli e Annalica Bates. Hanno preso parte all’opera con la partecipazione in video, anche gli attori: Milo Vallone, Roberta Di Rocco, Dana Gasparro, Flavia Matricciani, Francesco Epifani, Fabio Ventura, Rita De Bonis, Denise De Luca, Daniela Soreca, Anita Ciulli, Emanuele Settembrini, Federico Vallone e Sara Perfumi

scheda artistica
Liberamente tratto dal racconto “Canto di Natale” (Carol Christmas) di Charles Dickens, lo spettacolo è incentrato sul personaggio di Albert Scrooge, un avaro, ricco e avaro finanziere che non spende nulla nemmeno per sé e per il quale il Natale è una perdita di tempo (rimprovera Dio stesso per il riposo domenicale che intralcia il commercio e il guadagno). Per strada risponde male a tutti coloro che gli fanno gli auguri, incluso l'affettuoso nipote Fred che invano lo prega di pranzare con la sua famiglia: l'unica compagnia che conta per Scrooge è quella della sua cassaforte. La sera della vigilia di Natale, mentre sta rincasando, gli sembra di intravedere specchiato nel portone il volto del defunto socio in affari Jacob Marley, morto 7 anni prima, ed è una visione che lo turba profondamente. Rinchiusosi nella sua vecchia casa, comincia a percepire dei rumori strani fino a quando si apre una porta, e compare il fantasma di Marley. Intorno alla vita, una catena forgiata di lucchetti, timbri, assegni, e tutto quel materiale che, secondo l'ammissione di Marley, lo ha distolto dal fare del bene agli altri accumulando denaro tutto per sé: il rimpianto per aver vissuto chiuso nel proprio egoismo lontano dalle persone che amava e che lo amavano costituisce la sua pena eterna, una dannazione che lo costringe a vagare per il mondo senza potere vedere la luce di Dio. Il solo sollievo è ammonire Scrooge, perché la catena che si sta forgiando è ben più lunga e pesante della sua. Se andrà avanti così, anche lui subirà la stessa sorte: Marley gli annuncia allora la visita imminente di tre spiriti: uno che incarna i Natali passati, un altro quello presente, l'ultimo il Natale futuro. Saranno proprio questi tre spiriti, catapultando il nostro protagonista nei “Natali” che rispettivamente rappresentano, a farlo pentire dei suoi sbagliati e cinici comportamenti, facendolo redimere profondamente. La scelta del celebre testo oltre che a garantire uno spettacolo efficace e dai contenuti sempre attuali, ci sembra rappresentare anche un ottimo spunto educativo e di riflessione, specialmente per i più giovani, verso quegli eterni valori che il Natale ci suggerisce di rimettere al centro del nostro vivere. Lo spettacolo si avvale inoltre, della commistione dei linguaggi cinematografici e teatrali seguendo l'innovazione del progetto ideato dal regista Milo Vallone ormai dieci anni fa e da lui chiamato "CineprOsa". Questa formula di proposta artistica che vede appunto la continua alternanza delle due arti in un continuo rimbalzo narrativo tra palco e schermo, permetterà agli spettatori de "Incanto di Natale" di godere di maggiori e fantastiche suggestioni narrative. - Il cast artistico e tecnico si compone di n°6 persone - La distribuzione dello spettacolo, vista la traccia tematica, è consigliata nel periodo più prossimo alle festività natalizie compreso tra i giorni 1 dicembre / 6 gennaio

Visualizza la scheda completa su SONAR