Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

I CANTI DI TUTTESTORIE

Associazione culturale Teatro dallarmadio

regia Antonello Murgia

anno 2016

attori Fabio Marceddu Tiziana Pani Antonello Murgia

scheda artistica
I canti di tuttestorie sono uno spettacolo che attraverso il circhetto Minextra, un circhetto scalcagnato, indaga con dei numeri circensi improbabili sui “temi/numeri” dell’abitare, della sorpresa e dell’extra (nel senso di essere straordinari nella normalità). Il primo numero del circhetto minextra, racconta l’evoluzione dell’abitare umano, interpretato da tre Lumacoidi umani, Lumachì, Lumacò e Lumacheto. La seconda vede in scena due Angeli pescatori, Urrà, che si entusiasma per tutto, ed Uffa eterno scontento, e dell’angelo Musico, e che vanno alla ricerca del pesce Sorpresa, per pescare le cose belle umane e condividerle con le Umane genti. Il terzo momento, è il circhetto MineExtra vero e proprio, dove i fondatori dell’improbabile CirchettoVeruska Jolce Brusca ma dolce, e Dimitri Sasha che tutto sfascia cercano di insegnare al loro apprendista Arietto a diventare un Extra, per poi scoprire, che la cosa più extraordinaria di ogni bambino è la loro unicità e normalità. Un separè segna i cambi “repentini” da un corto all’altro dove le canzoni fanno parte integrante del tessuto drammaturgico. Quasi un piccolo Music Hall con sette canzoni tematiche cantate e suonate dal vivo, dove alla fine l’ apprendista Arietto, (al contempo) Angelo musico e lumacheto e ancora Arietto si riscatterà con coraggio.

Visualizza la scheda completa su SONAR