Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

COLA

Fondamenta Teatro e Teatri

regia Marco Silani

anno 2018

attori Andrea Puglisi

scheda artistica
L'idea del monologo Cola nasce circa due anni fa quando, Andrea Puglisi, ritornato dalla sua città natale Catania, ha assistito all'ennesima rappresentazione della celebre opera siciliana Cola - liberamente tratto da 'U sapiti com'è di Francesca Sabàto Agnetta. La storia narra le vicissitudini di un ragazzo con un ritardo mentale nella Sicilia povera, popolata da gente di campagna. Semplice e superstiziosa. Andrea Puglisi è il protagonista del monologo COLA, regia di Marco Silani, scritto da Stella Saccà. “Il testo però – scrive Andrea Puglisi - non sviscera alcuni argomenti ritenuti dei tabù: il rapporto morboso del giovane Cola con la madre (a tratti quasi incestuoso, anche se solo metaforicamente), l'amore in tutte le sue sfaccettature, il sesso e la morte. Tutto veniva accennato e lasciato, come dire, sospeso in un limbo. Sono partito da li. Da ciò che non viene detto. Dal “limbo” dove il giovane è rimasto dopo la morte. Ho sentito la necessità di dare voce a Cola e ho immaginato (insieme alla drammaturga che ad arte ha riordinato le mie idee) le svariate situazioni e storie che potevano essere raccontate dal protagonista della mia storia”. Una storia semplice che nasce dalla necessità di un racconto che vuole essere generoso. Divertente e drammatico allo stesso tempo.

Visualizza la scheda completa su SONAR