Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Ines Plosa

Compagnia Due Punto Zero

regia Fabio Margiotta

anno 2018

attori Ilaria Castrì Fabio Margiotta

scheda artistica
Ines Plosa è un atto unico della durata di 60 minuti. In scena quattro personaggi interpretati da soli due attori: Ilaria Castrì e Fabio Margiotta. Sinossi Italia, giorni nostri. Ines è una trentenne che non è ancora riuscita ad affermarsi come scrittrice. Per sopravvivere fa un lavoro che non sopporta e condivide un monolocale con l'anziano padre, del quale si prende cura. E' convinta di vivere una fase transitoria, di essere ancora giovane e di avere tutto il tempo per potersi realizzare. Tale convinzione la aiuta a sopportare la routine e l'insoddisfazione. Una mattina come tante altre Ines si accorge però che le è spuntata la prima ruga. Tale avvenimento la spinge a voler dare finalmente una svolta alla propria vita. Inizialmente non trova il coraggio per farlo, e l'unica cosa che ottiene è una brutta febbre che la porta, di notte, ad avere un terribile incubo. La mattina seguente, Ines esplode. Porta il padre in una casa di riposo. Abbandona la frenesia dei propri ritmi quotidiani e parla senza filtri a chi le sta intorno dicendo ciò che veramente pensa ad ognuno di loro. Ma quello che pare essere il cambiamento decisivo per la vita di Ines si rivelerà in realtà qualcos'altro... Note di drammaturgia Il teatro che più ci interessa è quello che ci tocca in prima persona e che percepiamo come vero. A generarlo è la necessità di dar voce a ciò che preme per essere detto. Ines Plosa è un testo inedito, non tratto o ispirato da alcuna opera letteraria ad eccezione di alcune citazioni-suggestioni (Charles Bukowski, Silvano Agosti). Siamo partiti dal nostro modo di stare al mondo e dal nostro rapporto con la città. Ne è scaturito un tipo di scrittura "totale", che racconta tutto ciò che è presente e accade in scena. Studio dei personaggi e regia hanno successivamente plasmato il testo rendendolo più essenziale, coerente e sempre pronto alla rigenerazione. Note di regia In scena due soli attori interpretano tutti i personaggi della piece, su due registri attorali deliberatamente diversi e in antitesi. La protagonista, Ines, interpreta il proprio personaggio in modo diretto, semplice, vero. Il secondo attore, nel ruolo di un jocker/demiurgo, gioca a interpretare tutti gli altri personaggi, su registri più surreali, caricati. La regia delle azioni procede su un piano di astrazione formale, così come evidenziato da quanto detto sulla messinscena. Gli attori non si muovono in uno spazio reale, ma piuttosto in un luogo della mente, la mente di Ines, che viene stravolto e violato dall'invadenza del jocker/demiurgo. Grande importanza assume l'ambientazione sonora, costruita in diretta dall'attore sulla scena, ambientazione che constribuisce da una parte a definire i luoghi dell'azione, dall'altra a sostenere il crescendo emotivo del personaggio di Ines.

Visualizza la scheda completa su SONAR