Questo sito si serve dei cookie di Google per le statistiche anonime e di Facebook per il diario. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi la cookie policy Chiudi

Bandierine al vento

Evoè!Teatro

regia Toni Cafiero

anno 2016

attori Clara Setti Silvio Barbiero Marta Marchi Emanuele Cerra

scheda artistica
Il quadro perfetto... Una famiglia come tante, un padre in carriera, una moglie casalinga e due figli con dei sogni nel cassetto.. una colazione in famiglia.. la facciata della perfezione alla vigilia della ricchezza in un'atmosfera quasi monicelliana.. un futuro radioso si prospetta..ma poi.. Sinossi L'opera inedita del giovane autore tedesco, tratta il tema della famiglia intesa come cellula economica di base della società, forma primitiva di organizzazione tra esseri umani. L'economia è la vera protagonista dell'opera, il vento che fa muovere i vari personaggi, bandierine che cercano di stare “insieme” nonostante tutto. Quanto condiziona l'economia i nostri rapporti e le nostre relazioni? E la Famiglia, come si sviluppa in un contesto dove tutto è governato dal denaro? Come assimila e reagisce ai cambiamenti della società? Si parte dalle aspirazioni, dai sogni, dalle idee dei suoi membri, raccontate al pubblico come fotografie d'infanzia di qualcosa che è stato nell'attimo in cui le porte del futuro si stanno per aprire: un padre che inaugura una ditta, i figli alla vigilia dell'università, futuri giornalisti, scrittori o ingegneri, una moglie amorevole impegnata nella cura di casa e ragazzi.. La trama è un continuo gioco di incidenti, circostanze, ribaltamenti, interventi con il pubblico che tra un sorriso e l'altro tende verso un finale, dove i personaggi, prima burattinai di un sistema economico, alla fine verranno da quest'ultimo travolti. La famiglia, cellula di base della società, viene portata inesorabilmente a conseguenze estreme e paradossali ... La regia affidata a Toni Cafiero, dipinge il lavoro a tinte forti: le scenografie e i costumi sono tanti e dichiaratamente “cheap” quasi a richiamo di una discarica da consumismo sfrenato, le musiche altisonanti si affiancano a coreografie trashpop che danno forma a visioni e sogni, talvolta estroversi e chiassosi, e talvolta intimi e taglienti. La Compagnia / Evoè!Teatro La compagnia nasce nel 2011 a Rovereto (TN) e realizza progetti artistici con l’obiettivo di rispecchiare la complessità della contemporaneità dando voce a drammaturgie inedite di autori viventi del panorama europeo. Nel 2013 debutta in Prima Nazionale al Teatro Aurora (VE) in presenza dell’autore, con TUTTO di R. Spregelburd, regia di Alessio Nardin. Nel 2016 debutta in Prima Nazionale con BANDIERINE AL VENTO, testo inedito del drammaturgo tedesco Philipp Löhle, regia di Toni Cafiero. Lo spettacolo viene presentato in presenza dell’autore al Piccolo Teatro per Tramedautore Festival 2016. Nel 2017 inizia la collaborazione con il drammaturgo Roberto Traverso e presenta al Festival IT uno studio di COSA CI FANNO QUI TUTTE QUESTE DONNE?, progetto finalista di Scintille 2017. Nel 2018 è tra i finalisti del bando FOREVER YOUNG indetto da La Corte Ospitale con la nuova produzione IL DRAGO D’ORO opera inedita di R.Schimmelpfennig per la regia di Toni Cafiero.

Visualizza la scheda completa su SONAR